Bovale Campidano di Terralba DOC “TIERNU”

Indietro
  • Bovale Campidano di Terralba DOC “TIERNU”

Dettagli

CLASSIFICAZIONE

Bovale Campidano di Terralba DOC.

UVE

Bovale 100%.
Tiernu, “Tenero” in lingua sarda, in relazione alla sua morbidezza e bevibilità.

IL BOVALE

Le origini del vitigno non sono ancora certe, ma fonti letterarie lo citano su testi verso il 1300, e in particolare durante il periodo di dominazione aragonese in Sardegna, dal 1400 al 1700 circa. Trova la sua migliore espressione enologica nei terreni soleggiati e sciolti della zona di Terralba, nell’oristanese. È vitigno di grande vigoria dotato di foglie ampie e grappolo compatto di piccole dimensioni con acino a buccia spessa e ricca di colore. La produzione è media, come la resistenza alle crittogame. La maturazione avviene tra la terza settimana di settembre e la prima di ottobre.

IN DEGUSTAZIONE

Il suo colore è rosso intenso e scuro, luminoso e trasparente. Al naso la nota vinosa si accompagna a profumi dolci di frutta rossa matura, ciliegie, fragole e lampone, oltre a leggere note di frutta secca ed erbe mediterranee. In bocca è morbido e gradevolmente tannico, con buona progressione aromatica, sapido e con equilibrata vena acida che conferisce freschezza.
Grado alcolico: 13% vol.
Temperatura di servizio: 16-18° C

SI BEVE BENE CON…

Vino versatile e facile da abbinare, grazie all’equilibrio e alle caratteristiche dell’uva. È apprezzato con prosciutti, salsicce secche, antipasti di verdure preparate al forno, gratinate o in torte salate.Pizze, primi piatti conditi con ragù di carni bianche e salse leggere di formaggio; verdure ripiene di carne, secondi di carni rosse e non troppo grasse.

I VIGNETI DI TIERNU

Si trovano nell’area di Terralba e paesi limitrofi; allevati ad alberello e spalliera, si trovano su terreni sabbiosi e sabbioso-argillosi. Il clima è mediterraneo con inverni miti ed estati calde, mitigate dal vento salino di maestrale. Precipitazioni medie annuali 500mm. La vendemmia avviene nell’ultima decade di settembre. La resa per ettaro è di 70/80q.

VINIFICAZIONE E AFFINAMENTO

La fermentazione dura circa 15 giorni, con diversi délestage per consentire l’ottimale estrazione dei polifenoli e molecole coloranti dell’acino. La fermentazione avviene a temperatura controllata, mai sopra i 28°C. Terminata questa fase, circa il 30% del prodotto affina 3 mesi in grandi botti di castagno e successivamente 8 mesi in acciaio.

IMBOTTIGLIAMENTO ED EVOLUZIONE

Sterile sotto pressione di azoto. E’ vino di buona struttura e corpo; le caratteristiche aromatiche e di struttura evolvono senza cedimenti. Si consiglia di berlo entro 5 anni dalla commercializzazione.È necessario conservarlo nelle condizioni migliori (al buio e a temperatura costante di 15°C).