Marche Bianco IGP “Bianco Vellente”
Villa lazzarini

Descrizione

Descrizione

Marche Bianco IGP “Bianco Vellente”

L’azienda agricola Villa Lazzarini deve il suo nome al luogo dove è sorta la sua attività vinicola, che prima del 2009 era di proprietà della famiglia Lazzarini. Conti Lazzarini stabilitisi nelle Marche, forse, fin dall’anno 1000 e con certezza dal 1247 come dimostra la lapide ritrovata a Morrovalle di Macerata dalla quale si accerta che il castello di Morro di Valle era in possesso del Conte Lazzarino ( informazioni tratte da “ I conti Lazzarini di Morrovalle “ di Lanfranco Lazzarini).

Gli stessi Lazzarini intorno alla prima metà dell’ 800 possedevano terre ed una villa in contrada “Cimarella” attualmente di proprietà della nostra Azienda Agricola Villa Lazzarini. Il marchio aziendale con due delfini stilizzati in chiave moderna all’interno di uno scudo dimostrano le origini ed il valore storico di quei luoghi. L’azienda Agricola Villa Lazzarini nasce quindi nel 2009 dalla passione per il vino dei suoi protagonisti determinati a realizzare il sogno di una produzione vinicola propria, sulla scia dell’esperienza maturata nell’attività agricola di alcuni dei loro genitori.

L’obiettivo è la valorizzazione dei vitigni originali della zona maceratese e con l’impronta del nostro territorio la caratterizzazione di altri tipi di vitigni. La nostra filosofia si basa su una produzione di vini di altà qualità , nel pieno rispetto dell’ambiente e della natura. La conduzione del vigneto infatti è esclusivamente manuale, così da mantenere integro il paesaggio, mentre la vinificazione con metodi tradizionali asseconda e mette in risalto le caratteristiche delle uve prodotte. Passando accanto ai filari, chiunque può notare gli sfalci di erba ed i resti della potatura usati come concimi naturali che consentono di prevenire l’erosione del terreno ed attestano l’esclusione dei diserbanti.

Territorio: Marche – Macerata.
Località: Cimarella.
Vitigni: Garofanata 100%.
Gradazione alcolica: 12% vol.
Numero Bottiglie: 6.500.
Anno d’impianto dei vigneti: 2012.
Orientamento filari: sud/est-nord/ovest.
Altitudine s.l.m.: 182m.
Terreno: collinare, medio impasto tendente all’argilloso.
Densità ceppi per ettaro: 4000.
Sistema di allevamento: guyot.
Produzione media per ettaro: 80 quintali.
Gestione del suolo: inerbimento naturale nell’interfila e lavorazione meccanica nel sottofila.
Metodo di conduzione: difesa integrata.
Momento vendemmiale: 27 settembre 2014.
Modalità vendemmia: raccolta manuale, trasporto in cassettoni e selezione manuale dei grappoli.
Vinificazione: pulizia del mosto per decantazione a freddo e fermentazione per 12 giorni a temperatura controllata.
Descrizione organolettica: colore giallo paglierino tenue. Al naso intense note floreali di ginestra e rosa con delicatissime note fruttate agrumate e di “moscato” accompagnate da sentori di erbe aromatiche. In bocca spicca la freschezza di questo vino, dotato di una certa persistenza e da una piacevole e ricca sensazione retrolfattiva.

Hai bisogno di aiuto? chatta con noi